Climatizzatori ARTEL

A tutela dei centri storici in centro città è vietato esporre l’unità condensante all’esterno.
Inoltre alcune attività commerciali dispongono spesso della sola vetrina come contatto verso l’esterno. In entrambi i casi è necessario utilizzare una condensante installabile internamente all’edifico. I no-outdoor unit Artel garantiscono:

  • elevata silenziosità
  • installazione semplificata senza opere murarie, senza linee frigorifere, senza tubi in rame, canaline e pompe

CONDENSANTE ESTERNA ANTIESTETICA

Nelle residenze di pregio è necessario evitare l’esposizione della condensante per ragioni prettamente estetiche:

I climatizzatori no outdoor unit presentano all’esterno due sole griglie circolari di 18 cm di diametro.
Evitano inoltre:

  • la collisione accidentale da parte di bambini o animali domestici
  • la corrosione dell’unità esterna in luoghi ricchi di salinità

Tutti i modelli sono dotati di telecomando e dispositivi utili alla programmazione. Quindi oltre all’alto livello tecnologico Artel ti consente di vivere in assoluta libertà il comfort termico che ti offre. Grazie ai timer puoi programmare l’attività del climatizzatore in modo tale che provveda a generare il fresco anche in tua assenza.

Dotati di telecomando, tutti i dispositivi possono essere controllati in remoto comodamente seduti sulla propria poltrona

ARTEL “NO OUT-DOOR UNIT” PER L’ESTATE E L’INVERNO!

Grazie alla pompa di calore i climatizzatori Artel possono riscaldare e raffreddare la vostra abitazione.

Il fluido refrigerante movimenta infatti il calore all’interno del circuito frigorifero del climatizzatore.

In estate il fluido refrigerante assorbe il calore dall’interno dell’ambiente domestico e lo rilascia all’esterno;

In inverno, si ha nel climatizzatore un’ inversione del ciclo del fluido refrigerante, viene cioè  invertito il circolo del gas (mediante una valvola invertitrice). Il fluido refrigerante preleva l’aria dall’esterno dell’abitato e la “pompa” a temperatura piu’ alta all’interno delle nostre case.


L’applicazione della pompa di calore alla climatizzazione ambientale (riscaldamento + raffreddamento) è la più conveniente perchè comporta un minor tempo di ammortamento del costo d’impianto rispetto ad un utilizzo per il solo raffreddamento. Inoltre in pratica i climatizzatori in pompa di calore scaldano approssimativamente 5 volte di più di una stufetta elettrica o un termoventilatore, a parità di consumi.

Questo ciclo di assorbimento e cessione di energia, realizzata mediante il gas compresso, riesce a trasportare un’ energia decisamente maggiore della quantità di energia elettrica consumata per far funzionare il compressore e le ventole collegate ai radiatori.

L’efficienza di una pompa di calore è misurata in coefficiente di prestazione “C.O.P.” che è il rapporto tra energia fornita (calore ceduto al mezzo da riscaldare) ed energia elettrica consumata. Normalmente il rendimento di una pompa di calore è compreso tra 3 e 5, il che significa che:

PER 1 KILOWATT ELETTRICO CONSUMATO SI HA UNA PRODUZIONE DI 3 – 5 KILOWATT DI ENERGIA TERMICA.